L'innovazione nel territorio

Profumo Di Pane

società PRUFUMO DI PANE Il progetto prevede la produzione di basi pizza bianche e farcite surgelate volte a incentivare l’acquisto di prodotti di qualità superiore e tracciata, rispetto alle abitudini alimentari dei consumatori medi. L’innovazione prevede l’applicazione di tecnologie innovative che permettono l’utilizzo di un abbattitore di temperatura che in pochi secondi porta la temperatura della base pizza a – 18 o a – 21 secondo l’impostazione che si intende dare al macchinario. Questo aspetto permette di preservare le caratteristiche del prodotto, sia organoliettiche che nutrizionali, inoltre in questo modo non è possibile la proliferazione batterica che avviene proprio nel passaggio dalla fase di raffreddamento a quella di surgelazione. In questo modo il prodotto finale conserva la freschezza e la salubrità anche a distanza di tempo. Riteniamo che questo progetto aiuti a migliorare i bisogni dei clienti che intendono gustare un prodotto genuino composto da farine tracciate e farcito con condimenti a km 0 del territorio.

Concorrenza

GDO Propone marchi molto conosciuti Non garantisce la qualità Offre pizze surgelate non di alta qualità ma con rapporto medio tra qualità e prezzo. Il consumatore medio si affida alla scelta della GDO credendo di acquistare qualità. DISCOUNT Propone marchi meno conosciuti Non garantisce la qualità A volte le pizze sono solo rivestite con plastica per alimenti senza etichetta. Offre pizze surgelate non di alta qualità ma con rapporto basso tra qualità e prezzo.
Settore: COMMERCIO

Stadio della startup

Prodotto/Servizio

Team

Dati della startup

Costituzione Impresa : 23/09/2019
Data iscrizione alla sezione delle Startup: 30/09/2019
Denominazione:
PROFUMO DI PANE SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA SEMPLIFICATA
Comune: TERMOLI
Codice Fiscale: 01830000707
Forma Giuridica : SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA SEMPLIFICATA
Codice Ateco : 4636
Settore : COMMERCIO

Profumo Di Pane

Modello di Business

Dalla ricerca effettuata sui trend di consumo dei prodotti surgelati risulta evidente come la pizza surgelata nel nostro Paese venga nella maggior parte dei casi equiparata a quella della pizzeria (anche se non a quella preparata in casa). Le motivazioni principali sono le seguenti: – Convenienza (le donne italiane sono – come altrove – occupate, e si indirizzano volentieri verso offerte convenienti); – Vi è ormai tra loro una minima riluttanza nei confronti della proposta surgelata (sono state completamante superate le matrici culturali che vedevano un prodotto surgelato al pari di un prodotto poco genuino) – Originalità (la crescente globalizzazione rende spesso difficile acquistare alimenti sfiziosi e stuzzicanti senza incorrere in errori di valutazione. La pizza – nella sua “classicità” – è pur sempre una proposta originale. – Varietà (una madre/casalinga che intenda soddisfare le preferenze dei diversi componenti del suo nucleo familiare deve sempre avere in casa parecchie scorte di alimenti, tra le quali non possono mancare le molteplici offerte di pizza surgelata oggi presenti sul mercato. – classiche situazioni nelle quali la sua semplice e rapida preparazione giocano un ruolo centrale (agenda piena: stress, impegni senza sosta, conseguente mancanza di tempo per cucinare, risparmio di tempo, nessuna fatica; – possibilità di preparala in base ai bisogni dei singoli consumatori (prima di uscire/per impegni serali, a tarda ora, di ritorno da una notte fuori casa, ma anche come merenda pomeridiana in una pausa di studio tra amici, per le feste dei bambini, per una improvvisa cena romantica … ) Pizza è da sempre sinomimo di allegria, di festa, nell’immaginario collettivo una pizza è qualcosa che unisce, che accorcia le distanze ..che aggrega! Il prodotto che si intende produrre ha l’enorme vantaggio di non aver bisogno di presentazioni ed è percepito da adulti (e per i bambini) come un pasto completo che asseconda ogni palato. Non si ritiene, pertanto, che il prodotto incontrerà barriere all’ingresso, anche in considerazione del prezzo di vendita contenuto e del settore di riferimento che vanta un’ottima capacità di penetrazione data la grande richiesta di prodotto e le ottime referenze delle aziende di distribuzione che. L’innovazione che caratterizza la produzione: l’abbattimento della temperatura in pochi secondi permette di conservare il prodotto anche per lungo lasso temporale, per cui è da considerarsi un prodotto “di emergenza” sempre disponibile in ogni circostanza e/o quando si presentano ospiti improvvisi.

Innovazione

Breve descrizione degli aspetti di innovazione che caratterizzano il business dell’impresa Il processo produttivo vede inzialmente la fornitura delle materie prime (farina, lievito, sale) oltre a tutti gli ingredienti di farcitura. L’impianto a ciclo chiuso prevede che si parta dall’impasto della farine –tutte completamente tracciate- per ottenere il composto base che una volta lievitato e farcito sarà cotto a 400 gradi e CON UNA TECNOLOGIA INNOVATIVA SUBIRA’ UN ABBATTIMENTO DELLA TEMPERATURA IN POCHI SECONDI e subito surgelato. Tale surgelazione rapida è attivata con controllo digitale e computerizzato. Dotata di un abbattitore positivo da +90° C a + 3°C 200 kg e surgelatore negativo da +90° C a -18° C 175 kg. Le temperature sono controllate elettronicamente:una sonda ad ago avvisa acusticamente il raggiungimento della temperatura desiderata al cuore del prodotto. Questa è un’innovazione fondamentale del processo lavorazione, la surgelazione rispetto al passato mantiene la freschezza del prodotto bloccando il proliferare dei batteri. Una volta surgelato si procederà al confezionamento in apposite buste per alimenti e saranno confezionate sotto vuoto ed etichettate con il logo aziendale. Terminata la preparazione del prodotto quest’ultimo viene conservato in cella. Le attrezzature sono unite in un unico impianto che come un sistema di ciclo continuo è interamente innovativo e tecnologico e permette di produrre 700 basi ad ora e surgelarle in un brevissimo arco temporale. Volendo la capacità produttiva della macchina può essere aumentata fino a 1.200 palline di impasto ad ora. Come descritto precedentemente, oltre all’innovazione data dal ciclo di lavorazione in un unico macchinario di materie prime tracciate di elevato pregio e da un innovativo processo di conservazione, si intende offrire al consumatore un prodotto innovativo che nello stesso tempo esalti al meglio prodotti della tradizione molisana. In questo caso si vuole realizzare innovazione creando un nuovo impasto per pizza contenente farine di vinacce di tintilia , ora sono solo uno scarto di aziende agricole locali ma possono diventare un vera risorsa nutrizionale e nutraceutica. Grazie ad un semplice processo di essiccazione ed macinatura diventano una preziosa materia prima. innovativa e genuina.

Requisiti di innovazione tecnologica

R&S

Team Qualificato

Proprietà Intellettuale

classe di produzione
1-100K euro
A

Leggenda Classe di Produzione
A=1-100K euro
B=100K-500K euro
C=500K-1M euro
D=1M-2M euro
E=2M-5M euro
F=5M-10M euro
G=10M-50M euro
H=più di 5OM di euro
ND=non disponibile

classe di addetti
non disponibile

Leggenda Classe di Addetti
A=0-4 addetti
B=5-9 addetti
C=10-19 addetti
D=20-49 addetti
E=50-249 addetti
F=almeno 250 addetti
ND=non disponibile

ND
classe di capitale
1-5K euro
2

Leggenda Classe di Capitale
1=1 euro
2=1-5K euro
3-5K-10K euro
4=10K-50K euro
5=50K-100K euro
6=100K-250K euro
7=250K-500K euro
8=500K-1M euro
9=1M-2,5M euro
10=2,5M-5M euro
11=più di 5M di euro
ND=non disponibile

prevalenza femminile
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza giovanile
Esclusiva

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente

prevalenza straniera
NO

Legenda prevalenza femminile/giovanile/straniera
NO: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 ≤ 50%
Maggioritaria: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 > 50%
Forte: [% del capitale sociale + % Amministratoril / 2 > 66%
Esclusiva: [% del capitale sociale + % Amministratori] / 2 = 100%
?: Non disponibile

I dati sulla prevalenza sono riferiti al trimestre precedente